LINUXSAT
Se è la prima volta che ti connetti ricordati...
prima di chiedere è obbligatorio presentarsi nella
sezione presentazioni
pena il BAN immediato


IL MONDO DEL SATELLITE E DELLE MODIFICHE Avvertiamo che vedere una PayTV senza una valida sottoscrizione è illegale !!! Tutti i file su questo forum sono solo a scopi sperimentali e educativi.
 
IndiceCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
presentarsi prima di fare richieste pena il Ban
Argomenti più visti
GUIDA INSTALLAZIONE FIRMWARE+LISTA FERGUSON ARIVA 150 COMBO
SKYBOX F3-F5 FIRMWARE+LISTA GIUGNO 2015
Immagine openPLI 4.0 x Zgemma H5
Come installare un nuovo firmware sul v8
Immagine openPLI 4.0 beta x Zgemma H2H
Immagine openPLI 4.0 x Zgemma i55
SKYBOX F3S-F5S FIRMWARE+LISTA GIUGNO 2015
Immagine openPLI 4.0 beta x Zgemma H2S
ARIVA 252 IPTV FILE
Immagine openPLI 4.0 beta x Zgemma HS
Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 22 il Mer 6 Gen 2016 - 13:15
Migliori postatori
augu (1873)
 
dipa1967 (631)
 
Cuoco84 (258)
 
cannato (203)
 
Maverik (154)
 
ignazio86 (83)
 
andrea75 (13)
 
elfaggio (12)
 
vmax (9)
 
il rustico (9)
 

Condividere | 
 

 Streaming libero in Europa, il Parlamento dice sì. Ma ci vorrà ancora un anno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
augu
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1873
Punti : 3225
Data d'iscrizione : 13.03.16
Età : 60

MessaggioTitolo: Streaming libero in Europa, il Parlamento dice sì. Ma ci vorrà ancora un anno   Sab 20 Mag 2017 - 18:15



Con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astensioni il Parlamento Europeo ha approvato le regole per la visione all'interno dell'Unione Europea dei contenuti in streaming tramite le piattaforme a pagamento e gratuite.
"I cittadini UE con sottoscrizioni a pagamento online per film, eventi sportivi, musica e serie TV potranno accedere a questi contenuti durante un soggiorno all’estero in un altro paese UE”. La regolamentazione per lo streaming libero in Europa fa un altro passo avanti: il Parlamento Europeo ha infatti approvato le norme che definiscono i limiti all’interno dei quali operatori e fornitori di contenuti devono agire per poter permettere a tutti di fruire dei contenuti per cui pagano un abbonamento anche durante un viaggio o una vacanza all’estero.

“Attualmente, i cittadini che visitano un altro Paese UE spesso non possono accedere a servizi e contenuti online, come film, serie TV, musica, videogiochi ed eventi sportivi, anche se pagano un abbonamento nel loro Paese d’origine” – ricorda l’Unione Europea – ma grazie alle regole che erano state definite a febbraio tra poco i cittadini UE non avranno più questi vincoli. Le nuove regole sono state adottate con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astensioni, e come nel caso del roaming gratis sono state pensate per favorire l’uso lecito e bloccare un eventuale uso illecito di questa libertà: le piattaforme di streaming infatti dovranno permettere la visione ma dovranno anche prendere misure misure “efficaci e ragionevoli” per verificare che l’abbonato non si sia trasferito definitivamente in un altro paese UE. Niente furbetti che si abbonano quindi a servizi esteri: i fornitori potranno infatti controllare carta d’identità, dettagli di pagamento tramite carta di credito, informazioni fiscali pubbliche e pure l’indirizzo IP nel pieno rispetto della privacy.

"I cittadini europei attendevano queste nuove norme, che rappresentano un passo verso un mercato digitale comune. Queste nuove norme aumentano la mobilità e garantiscono la portabilità agli utenti dei contenuti online europei, senza pregiudicare il diritto d'autore", ha dichiarato il relatore Jean-Marie Cavada (ALDE, FR). Le norme riguarderanno solo i servizi a pagamento come Netflix, Now TV, Infinity etc, ma volendo anche i fornitori di servizi gratuiti potranno rendere i propri contenuti disponibili in tutta l’UE se implementeranno dei controlli. Rai Play, ad esempio, potrà funzionare in tutta Europa per un utente registrato che fornirà a Rai garanzie sul fatto che è un cittadino italiano che risiede in Italia e che si trova all’estero per una vacanza o un viaggio di lavoro.

La legislazione deve ancora concludere tutto il suo iter: deve ancora essere approvata formalmente dal Consiglio dei Ministri UE, e in questo caso è probabile che a pronunciarsi per l’Italia sarà un rappresentante del Ministero per lo Sviluppo Economico. Se verrà approvata gli Stati membri avranno nove mesi di tempo per adeguarsi alla normativa.

Fonte DDay
Tornare in alto Andare in basso
 
Streaming libero in Europa, il Parlamento dice sì. Ma ci vorrà ancora un anno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Tennis, streaming
» abbonamento streaming sito atp
» Il ratto di Europa ,Ivo Pannaggi
» Tennis in streaming [thread di riferimento con lista dei siti]
» posh streaming film completo in italiano

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LINUXSAT :: Download :: Download :: Edicola-
Andare verso: